CATTEDRA DI               NEUROCHIRURGIA - CENTRO DI NEUROCHIRURGIA FUNZIONALE E               STEREOTASSICA - CAMPUS UNIVERSITARIO "SALVATORE VENUTA" - VIALE EUROPA -               88100 CATANZARO

Prof. A. Lavano
Prof. F. Signorelli
Dott. D. Chirchiglia
Dott. G. Volpentesta
Dott. C. Stroscio 
Dott.ssa  G. Guzzi

Curriculum Vitae
Prof. Angelo Lavano

Indirizzo Professionale: Cattedra di Neurochirurgia - Centro di Neurochirurgia Funzionale e Stereotassica - Campus Universitario di Germaneto - Università degli Studi "Magna Graecia" di Catanzaro - Viale Europa, 88100 Catanzaro.

Viale T.Campanella 115, 88100 Catanzaro

Tel. 0961/3647385 Fax  0961/3647118
 
e-mail:(lavano@unicz.it  )

 lavano@cattedraneurochirurgiacz.it  )

 

  Curriculum studiorum

·      Laurea in Medicina e Chirurgia, 2° Facoltà di Medicina e Chirurgia – Università degli Studi  di Napoli, 1981

·      Specializzazione in Neurochirurgia, 2° Facoltà di Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Napoli, 1986

·      Specializzazione in Endocrinologia, 1° Facoltà di Medicina e Chirurgia -Università di Napoli,

·      Specializzazione in Radiologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro - Università di Reggio Calabria, 1995

Attività ambulatoriale
Orario  ufficio tichet
Visite specialistiche
Esami strumentali

Patologia Cranio-Encefalica Vertebro-midollare Neurochirurgia funzionale e stereotassica -
Patologia del sistema
nervoso periferico

Insegnamento di Neurochirurgia nell'ambito del "Corso integrato di Malattie del sistema nervoso"...

Alla scuola di specializzazione in Neurochirurgia si accede per concorso, secondo le norme vigenti...

Tutto il personale della Cattedra di Neurochirurgia, afferente al Dipartimento di Scienza Mediche...

 

Servizi prestati e posizioni occupate

a) Attività accademica:

·      Ricercatore di Neurochirurgia presso la Cattedra di Neurochirurgia della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro dal 1987 al 2000

·       Professore Associato di Neurochirurgia presso la Cattedra di Neurochirurgia della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro dal 2001 ad oggi 

b) Attività assistenziale:

·      Assistente di Neurochirurgia presso l’U.O. di Neurochirurgia del Policlinico MaterDomini di Catanzaro dal 1986 al 1987

·      Aiuto di Neurochirurgia presso l’U.O. di Neurochirurgia / Cattedra di neurochirurgia della Fondazione Tommaso Campanella Catanzaro - dal 1987 ad oggi

.        Direttore dell'U.O. di Neurochirurgia / Cattedra di Neurochirurgia della
Fondazione Tommaso Campanella Catanzaro dal 2007 ad oggi

 Attività didattica

Insegnamento presso il Corso di Laurea Specialistica in  Medicina e Chirurgia

  • a.a. 2007/ad oggi: Insegnamento di Neurochirurgia nel Corso Integrato di malattie del sistema nervoso 5° anno, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro  

  • a.a. 2003/ad oggi: Insegnamento di Elementi di Neurochirurgia Funzionale e Stereotassica, 5° anno, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro  

  • a.a. 2005/ad oggi: Insegnamento di trattamento del dolore cronico, 5° anno, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  •  a.a. 2005/ad oggi: Insegnamento di Elementi di Neurotraumatologia, 5° anno, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

 Insegnamenti presso le Scuole di Specializzazione in Medicina

  • a.a. 1992/1999: Insegnamento di Neuroanatomia Scuola di Specializzazione Neurochirurgia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro    

  • a.a. 1991/1999: Insegnamento di Neuroanatomia Scuola di Specializzazione Neurologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro 

  • a.a. 1992/1996: Insegnamento di Chirurgia del Politraumatizzato, Specializzazione  in Chirurgia D’Urgenza e Pronto Soccorso

  • a.a. 1994/1997: Insegnamento di Organizzazione Chirurgica delle Grandi Calamità, Scuola di Specializzazione  in Chirurgia D’Urgenza e Pronto Soccorso

  • a.a. 1994/2007: Insegnamento di Neurotraumatologia Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 1998/ad oggi: Insegnamento di Neurochirurgia Funzionale e Stereotassica Scuola di Specializzazione  Neurochirurgia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 2001/ad oggi: Insegnamento di Neurochirurgia Scuola di Specializzazione in Oncologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 2001/2006: Insegnamento di Neurologia d’Urgenza Scuola di Specializzazione in Neurologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 2002/ad oggi: Insegnamento di Neurochirurgia Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 2007/ad oggi: Insegnamento di Clinica Neurochirurgica Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 2007/ad oggi: Insegnamento di Tecnica Operatoria Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

  • a.a. 2007/ad oggi: Insegnamento di Neurochirurgia Scuola di Specializzazione in Neurologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia  Catanzaro

Insegnamenti presso Scuole di Specializzazione di altre Facoltà:

  • a.a. 1999/2006; Insegnamento di Anatomia del Sistema Nervoso Periferico presso la Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario, Indirizzo Scienze Motorie, Università degli Studi della Calabria

  • a.a. 1999/2006; Insegnamento di Laboratorio di Anatomia presso la Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario, Indirizzo Scienze Motorie, Università degli Studi della Calabria

  • a.a. 2004/2005; Insegnamento di Neurofisiologia dei Sistemi Motori presso la Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario, Indirizzo Scienze Motorie, Università degli Studi della Calabria 

Insegnamenti presso i Diplomi Universitari e le Classi di Laurea Breve, Facoltà di Medicina:

  • a.a. 1997/2000:Insegnamento di Anatomia Umana presso i Diplomi Universitari di Fisioterapista, Tecnico Neurofisiopatologia, Ortottista, Infermiere, Tecnico di Laboratorio, Tecnico Ortopedico, Tecnico di Radiologia, Audiometrista, Audioprotesista, Logopedia, Ostetrico, Podologo, Dietista, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro

  • a.a. 1998/2000: Insegnamento di Neurochirurgia presso i Diplomi Universitari di Ortottista e Fisioterapista, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro

  • a.a. 1998/2000: Insegnamento di Neurologia presso il Diploma Universitario di Ortottista, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro

  • a.a. 2001/2002: Insegnamento di Anatomia presso il Corso di Laurea Breve delle Professioni Sanitarie, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro

  • a.a. 2002/2008: Insegnamento di Anatomia presso il Corso di Laurea  delle Professioni Sanitarie e di Fisioterapisti, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro

  • a.a. 2002/ oggi: Insegnamento di Neurochirurgia presso il Corso di Laurea per Tecnici e Fisioterapisti, Facoltà di Medicina e Chirurgia di Catanzaro

Insegnamenti presso altre Facoltà:

  • a.a. 2001/ad oggi: Insegnamento di Anatomia Umana presso la Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Catanzaro

  • a.a. 2004/ad oggi: Insegnamento di Anatomia  presso il Corso di Laurea Interateneo in Scienze Motorie

Stages all’estero

- Department of Neurosurgery, Karolinska Sjukuset, Stockholm Sweden (Prof. B. Meyerson  Neurochirurgia Funzionale; Prof. J. Boethius Neuroncologia): anni 1992-1993

 

-          Universitatsklinik fur Neurochirurgie Allgemeins Krankenhause der stadt, Wien (Prof. W. Koos e Doctor F. Alesch Neurochirurgia Funzionale): anno 1995

Stages in Italia

- Divisione di Neurochirurgia Ospedale S. Carlo, Potenza (Prof. B. Cucciniello: Traumatologia cranio-ecefalica): anno 1995 

-  Centro Regionale Chirurgia dell’Epilessia, Ospedale Niguarda Cà Granda, Milano (Prof. C. Munari): anni 1998-1999 

Attività scientifica: linee di ricerca  

L’attività scientifica si è svolta nell’ambito della Clinica Neurochirurgica della 2° Facoltà di Medicina e Chirurgia di Napoli dal 1982 al Giugno 1986 e dal Luglio 1986 ad oggi presso la Cattedra di Neurochirurgia (Dir. Prof. C..D. Signorelli) del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Reggio Calabria, dal 1998 Università di Catanzaro “Magna Graecia”.

L’attività di ricerca è stata finanziata negli anni 1991, 1992, 1993, 1995 e 1996 dai fondi del MURST 60%.

Il Prof. Angelo Lavano si è interessato a:

 

Fisiopatologia del pneumoencefalo ipertensivo dopo interventi di evacuazione di ematoma subdurale cronico.

Il pneumoencefalo ipertensivo è da considerarsi tra le possibili cause di deterioramento precoce delle condizioni neurologiche dopo evacuazione di ematomi subdurali cronici mediante la tecnica del foro di trapano allargato. I fattori che lo determinano sono la mancata riespansione dell’encefalo, la riespansione disomogenea di quest’ultimo con chiusura della breccia ossea ed intrappolamento di aria nelle regioni frontali (meccanismo a valvola), la presenza di una severa atrofia cerebrale. Ulteriori aumenti di volume del pneumoencefalo sono causati dal riscaldamento della raccolta aerea per aumento della temperatura corporea secondo l’equazione PV = n RT. (Clin. Neurol. Neurosurg 1990;92,1:35-41) (Riv. Neurol Psich Scienze Umane, 1988; 7,4: 51-57) (Neuroradiologia 1989, Ed Centauro Ud.)
 

Nuove metodiche di trattamento del dolore cronico benigno degli arti inferiori: a) la stimolazione elettrica dei cordoni posteriori del midollo (DCS) e b) la somministrazione peridurale di ialuronidasi.

a)  Gli effetti antinocicettivi della DCS vengono esercitati a due livelli alternativi e complementari: a livello segmentario e a livello sopraspinale. Nessuna prova disponibile invalida il concetto che la DCS agisca prevalentemente attraverso l’attivazione antidromica di fibre collaterali delle colonne dorsali ; altra possibilità è che essa operi tramite un circuito sopraspinale con un collegamento efferente che agisce su un “cancello” spinale segmentario. Indipendentemente dal livello d’azione la DCS modula la trasmissione del dolore attraverso l’attivazione di meccanismi pre o postsinaptici di inibizione diretti od indiretti a livello della sinapsi tra 1° e 2° neurone della via nocicettiva. (Esper. Med. Chir, 198,2:1-17) (Algologia 1992; 1,79) (Ricerca Neurochirurgia 1995, Vol IX:97-106) (Rivista Neurobiol. 1995; 41:395-398) (Riv Ital Neurobiol. 2005, 1/2: 37-42) (J. Neurosurg Sci. 2003, 47:41-45)

b) La ialuronidasi è un enzima ad attività litica sull’acido ialuronico, principale componente delle aderenze cicatriziali peridurali e subaracnoidee postlaminectomia. In vitro non abbiamo trovato una sua azione evidente sulla matrice del tessuto fibrotico prelevato da pazienti sottoposti a reintervento e solo in un caso abbiamo documentato radiologicamente una modesta riduzione della estensione della fibrosi nei pazienti trattati ripetutamente con sua somministrazione epidurale. L’effetto antalgico è indirettamente attribuibile ad una azione sulla componente cellulare della cicatrice stessa in grado di produrre molecole quali Prostaglandine E1 ed E2 e leucotrieni implicate nell’attivazione delle fibre dolorifiche.(Minerva Anestesiologica 1997, 62, Suppl. 2, 9:113) (Management of Pain:a world perspective. Ed. Monduzzi International proceedings Division, 1998) (Riv. It. Neurobiol. 2005, 1-2:37-42)
 

   Studio istochimico della matrice extracellulare nei tumori di origine neuroectodermica

Sono studiate le molecole della matrice extracellulare tenascina, fibronectina, laminina e collageno tipo IV ed il PCNA labeling index nei tumori astocitari. Tali molecole vengono correlate ad alcuni parametri di malignità quali dimensione del tumore, proliferazione vascolare, attività proliferativa delle cellule tumorali. Non è stata trovata al momento evidenza di una possibile azione della tenascina sulla progressione dei tumori astrocitari mentre la fibronectina, la laminina ed il collageno tipo IV hanno un ruolo importante nella neovascolarizzazione tumorale e di conseguenza nella crescita volumetrica (Boll. Soc. It. Biol. Sper. 1992, 68: 63-68) (Journal of Neurol. Neurosur. Psychiatic., 1997, 63: 413)

     

Sistemi di neuronavigazione e sistemi  stereotassici “frame-based” nell’impianto di elettrodi intracerebrali

I sistemi di neuronavigazione hanno avuto un impatto modesto sulle procedure stereotassiche. Scopo della ricerca è quello di documentare l’utilità dei sistemi di neuronavigazione in associazione con una apparecchiatura stereotassica tradizionale nell’impianto di elettrodi per la stimolazione cronica del VIM nel trattamento del tremore parkinsoniano: il sistema di neuronavigazione si dimostra utile per la scelta della migliore traiettoria d’impianto e per la documentazione intraoperatoria per immagini del raggiungimento del target. (Neurobiologia 2001, 48:283-288) (J. Neurosurg. Sci 2003, 47:19-23)

  

Le attuali linee di ricerca sono:

 

Espressione della proteina High Mobility Group A1 negli astrocitomi e nei glioblastomi umani

La proteina High Mobility Group A1 sembra avere un ruolo importante nel processo multistadio di cancerogenesi dei tumori astrocitari e potrebbe essere utilizzato come marker diagnostico di cellule tumorali con comportamento biologico potenzialmente maligno e come target per la terapia genica dei glioblastomi umani (Oncol. Rep 2004, 11:1209-1213)

 

 Monitoraggio della Pressione Liquorale nella ipertensione intracranica idiopatica con e senza papilledema

Tale linea di ricerca è riuscita a definire la relazione esistente tra stenosi bilaterale dei seni traversi, modificazioni della pressione liquorale e forme benigne di cefalea. Essa ha dimostrato, per la prima volta al mondo, l’utilità di sottoporre individui con cefalea cronica quotidiana ed emicrania alla RM dei seni venosi cerebrali con tecnica 3D Phase contrast per documentare la presenza di una stenosi bilaterale dei seni traversi (Neurology 2003, 61:1267-1270); tale presenza è un utile marker per effettuare una misurazione della pressione liquorale al fine di escludere l’ipertensione intracranica idiopatica. (Neurology 2001, 57:31-36) (Neurology 2002, 59:1641-1643) (J. Neurol. 2005, 252:237-238) (Neurology 2005, 65:1090-1093) (J. Neurol. 2005, 253:674-676) (Neurology 2006, 67:419-423) (Eur. J. Neurol. 2006, 13:670-671)

 

Stimolazione dei nervi sacrali mediante approccio transforaminale (TSNS) nel trattamento delle disfunzioni neurologiche vescicali e delle sindrome dolorose pelviche isolate

Scopo di tale ricerca è quello di : a) proporre una nuova tecnica di impianto di elettrodi per la stimolazione delle radici sacrali, l’approccio percutaneo dorsale attraverso i forami sacrali con elettrodi quadripolari autofissanti; b) documentarne la sua eventuale efficacia nelle disfunzioni vescicali su base neurogena e nelle sindrome dolorose pelviche isolate resistenti al trattamento medico.

I primi risultati sembrano dimostrare che la TSNS è semplice, mini-invasiva ed  efficace sia sulla incontinenza-urgenza e ritenzione neurogeniche (J.Neurosurg. Sciences 2004, 48,4:157-159) sia sul dolore pelvico (Neuromodulation 2006, 9,3: 229-233). Essa può essere proposto come alternativa ad altre tecniche di stimolazione sacrale quale l’approccio retrogrado selettivo cefalocaudale e l’approccio anterogrado attraverso il forame sacrale ma sembra essere gravato da una maggiore incidenza di complicanze.

 

 

La Motor Cortex Stimulation Extradurale (EMCS) nel trattamento dei disordini del movimento

Viene proposta una nuova metodica di trattamento del Morbo di Parkinson avanzato-complicato non eleggibile per la DBS: l’impianto extradurale sull’Area Motoria Primaria (M1) di elettrodi a piattina effettuato con l’ausilio della neuronavigazione. I dati preliminari sono a favore di una maggiore efficacia della EMCS sui sintomi assiali e sui sintomi neurovegetativi: i risultati sembrano superiori a quelli documentabili con le normali scale di valutazione della malattia (Acta Neurochir Suppl 2005, 93:113-119).



Attività Scientifica: Pubblicazioni

Autore di 224 pubblicazioni, includenti 88 lavori in extenso pubblicati su riviste scientifiche nazionali ed internazionali, di 2 videotape ed 1 CD-Rom

Autore di 2 testi di Neurochirurgia Funzionale

Coordinamento iniziative in campo scientifico

In campo nazionale:

·       Segreteria Scientifica del XLVIII Congresso della Società Italiana di Neurochirurgia, Copanello di Stalettì, 12-15 Settembre 1999

In campo internazionale

  • Segreteria Scientifica del Simposio Internazionale su “Gli insuccessi del trattamento chirurgico della patologia vertebrale degenerativa, Copanello di Stalettì 17-19 Luglio 1997

  • Segreteria Scientifica del Simposio Internazionale di Neurochirurgia Funzionale “La neuromodualzione ed i suoi campi di applicazione, Copanello di Stalettì, 12 Luglio 2002

  • Segreteria Scientifica del 3° Meeting of the European Low Grade  Glioma Network, Catanzaro 6-7 ottobre 2007

  • Comitato Organizzatore del 13° International Congress on Neutron Capture Therapy, Florence (Italy) 2-7 novembre 2008

Coordinamento iniziative in campo didattico

 

  • Coordinatore dell'Indirizzo in Scienze Motorie della Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria (SSIS) dell'Università degli Studi della Calabria per l'a.a. 1999/2006

  • Rappresentante d'Ateneo dell'Università degli Studi di Catanzaro nel Comitato di Coordinamento Interateneo della Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria (SISS) l'a.a. 2002/2006

  • Presidente Comitato Tecnico-Scientifico dell'Istituto Regionale di Ricerca Educativa (I.R.R.E. - Calabria) anni 2004 e 2005

 Società Scientifiche

INCARICHI

- Responsabile della Sezione di Neurochirurgia funzionale e stereotassica della
  SINCH dal 2007 ad oggi;

- Membro del Consiglio Direttivo (Responsabile Nazionale Ambito Neurochirurgico)
  del Capitolo Italiano della International Neuromodulation Society (INS) nel 2007;

- Membro del Comitato Scientifico dell'Associazione Italiana Sindromi
  Neurodegenerative da accumulo di ferro (AISNAF) dal 2007 ad oggi;

- Segretario  del Capitolo Italiano della International Neuromodulation Society (INS) dal
  2008 ad oggi;

AFFILIAZIONI

- Società Italiana di Neurochirurgia;-

- Società Italiana di Neurooncologia;

- Associazione Italiana Studio del Dolore;

- European Society for Stereotactic and Functional Neurosurgery;

- International Neuromodulation Society;

- Movement Disorder Society. 

- Gruppo Italiano di Neurostimolazione Sacrale (GINS)

Attività clinica

- Dal 6/3/1982 al 4/10/1982 Tirocinio pratico Ospedaliero per Assistente di Neurochirurgia presso l'Ospedale A. Cardarelli di Napoli , XXIII Divisione di Neurochirurgia (Prim. Dott. R. Liguori), con giudizio finale di ottimo;

 - Dal Luglio 1986 al Marzo 1987 Assistente a tempo pieno presso l'U.O. di Neurochirurgia del Policlinico Mater Domini di Catanzaro

- Dall’ Aprile 1987 al Marzo 2007 Aiuto a tempo pieno presso la U.O. di Neurochirurgia del Policlinico Mater Domini di Catanzaro  / Cattedra di Neurochirurgia Fondazione Tommaso Campanella di Catanzaro

 

- Dall’ Aprile 2007 ad oggi Primario presso la U.O. di Neurochirurgia del Policlinico Mater Domini Fondazione Tommaso Campanella di Catanzaro

 

 

Procedure clinico-diagnostiche

Studio anatomico stereotassico su TAC

Studio anatomico stereotassico su RMN

Mappaggio per immagini di aree corticali critiche mediante sistema di neuronavigazione

 

Procedure Chirurgiche

nell’ambito della Neurochirurgia Funzionale e Stereotassica

A.     Biopsie cerebrali

·       Biopsia stereotassica con tecnica stereotassica frame-based     

·       Biopsia mediante sistema di neuronavigazione

 

B.     Tumori ed altre lesioni espansive

·       Impianto stereotassico di catetere per la chemioterapia intratumorale

·       Impianto stereotassico di catetere per l’evacuazione di componenti intratumorali liquide

·       Impianto stereotassico di catetere per l’evacuazione di cisti

·       Impianto di catetere per l’evacuazione di componenti intratumorali liquide mediante sistema di neuronavigazione

·       Impianto stereotassico di catetere per l’evacuazione di cisti mediante sistema di neuronavigazione

 

C.     Chirurgia del Morbo di Parkinson e dei disordini del movimento

·       Impianto di neurostimolatore cerebrale per la stimolazione elettrica del nucleo VIM del talamo, dell'STN e del GPI (sistemi frame-based e frame-less)

·       Talamotomia

·       Pallidotomia

 

D.     Chirurgia dell’Epilessia

·       Studio anatomico stereotassico stereoscopico

·       Impianto stereotassico di elettrodi intracerebrali per registrazioni StereoEEG

·       Elettrocorticografia

·       Cortectomia e lesionectomia

·       Impianto di neurostimolatore vagale

 

E.      Dolore

·       Termorizotomia percutanea del trigemino

·       Glicerololisi percutaneea del ganglio di Gasser

·       Impianto di neurostimolatore midollare mediante tecnica pericutanea e laminectomia

·       Mesencefalotomia per il controllo del dolore

·       Impianto di sistema manuale  per la somministrazione peridurale/subdurale spinale di farmaci antalgici

·       Impianto di sistema telemetrico per la somministrazione peridurale/subdurale spinale di farmaci antalgici

·       Impianto di catetere peridurale/subdurale per la somministrazione di farmaci ad azione litica nelle sindromi postlaminectomia

 

F.      Spasticità

·       Impianto di sistema manuale  per la somministrazione subdurale spinale di baclofen (dose test)

·       Impianto di sistema telemetrico per la somministrazione subdurale spinale di baclofen

 

G.     Vasculopatia periferica diabetica e/o ateriosclerotica

·       Impianto di elettrodo per la stimolazione dei cordoni posteriori del midollo

·       Impianto di neurostimolatore midollare

 nell’ambito della chirurgia dell’encefalo:

·       asportazione di tumori cerebrali

·       asportazione di tumori cerebrali con ausilio di sistema di neuronavigazione

·       monitoraggio della PIC

·       impianto sistemi valvolari per idrocefalo

 

nell’ambito della chirurgia della colonna vertebrale e del midollo:

·       asportazione di ernie discali

·       laminectomia decompressiva

·       biopsia tumori vertebrali ed asportazione di tumori vertebrali, tumori extra ed intramidollari

·       biopsia tumori vertebrali ed asportazione di tumori vertebrali, tumori extra ed intramidollari con ausilio di sistema di neuronavigazione

cifoplastica percutanea vertebrale

Ø      nell’ambito della neurochirurgia del sistema nervoso periferico:

·       decompressione nervo mediano (tunnel carpale)

·       decompressione nervo ulnare

·       biopsia nervo surale e di altri nervi

Consulenze presso strutture pubbliche

  • Consulente neurochirurgo nei reparti di Unità di Risveglio e di Riabilitazione Neurologica – Gravi celebrolesi, lungodegenza specializzata per lo stato vegetativo - Istituto S. Anna, Crotone (casa di cura accreditata Regione Calabria)

  • Consulente per la stesura dei piani di trattamento radioterapico dei tumori cerebrali presso l’U.O. di Radioterapia dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”, Catanzaro

 
..:::Powered by NEWVIDEO.NET:::..